1. Twitch Plays Pokémon: quando il multiplayer diventa story-telling.

    Twitch.tv è un famoso sito dove i giocatori di tutto il mondo possono condividere in diretta le proprie sessioni di gioco. Negli ultimi quindici giorni, il sito è stato preso d’assalto da decine di migliaia di nuovi spettatori. La ragione di ciò ha un nome preciso: Twitch Plays Pokémon.

    Twitch Plays Pokémon (abbreviato TPP) è il nome di un progetto ideato da un giocatore che, per sua stessa ammissione, ha deciso di fare un “esperimento sociale”. Invece di giocare in prima persona, ha infatti deciso che sarebbero stati gli utenti di Twitch a comandare Red, l’allenatore del gioco per Game-Boy Pokémon Rosso (datato 1996!). Digitando nella chat i comandi come se si trovassero proprio davanti ad un Game-Boy (“up” “down” “left” “right” “a” “b” “start”), gli utenti del sito possono decidere dove indirizzare il personaggio. 

    Fin qui sembrerebbe tutto semplice e forse un po’ banale, se non fosse che ci sono due caratteristiche che rendono questo esperimento qualcosa di unico e curioso. 

    Innanzitutto, il gioco è programmato per eseguire tutti i comandi che riceve. Immaginate migliaia di utenti che giocano contemporaneamente allo stesso gioco comandando lo stesso personaggio: il risultato è estremamente caotico e casuale. Inoltre, per questioni di lag del sito, il gioco esegue i comandi ricevuti con 30/40 secondi di ritardo. Questo significa che i giocatori non solo devono essere in grado di sapersi coordinare fra loro, ma devono anche saper “prevedere” dove il personaggio del gioco si troverà nei prossimi 30 secondi e agire di conseguenza.

    Sin dall’inizio è stato un vero successo, anche se non sono mancati momenti di caos totale. Nel corso del gioco, il creatore dell’originale esperimento ha deciso di introdurre una variante: oltre alla modalità “Anarchia” (nella quale il gioco esegue tutti i comandi che riceve) ai giocatori è stata data la modalità “Democrazia”. La modalità è accessibile se l’80% dei commenti in un determinato lasso di tempo recita “democracy”. Per ripristinare l’anarchia sarà invece necessario che il 50% dei comandi indichi “anarchy”.

    Quest’ultimo elemento è forse l’aspetto con i risvolti più interessanti. Infatti, in poco tempo è emerso che i giocatori preferiscono insistere con la modalità anarchia – vuoi perché considerata la modalità “originale”, vuoi perché più divertente nel suo essere caotica – e ricorrono alla democrazia solo in caso di estrema necessità, quando per progredire nel gioco non è possibile fare altrimenti.

    Inoltre, attorno agli eventi del gioco si è creato un vero proprio mito narrativo, avvincente e coinvolgente in quanto raccontato da migliaia di individui diversi, in una sorta di “coscienza collettiva” più o meno involontaria. Ecco quindi un Pokémon semplice come Pidgeot rinominato “Bird Jesus” per aver salvato la vita più volte ai giocatori e l’Helix fossile di Omanyte considerato una divinità profetica per il suo continuo comparire da oggetto nella borsa, come risultato dei molti comandi simultanei.

    Comunque vada a finire la storia, l’esperimento ha sicuramente rivelato la sorprendente capacità di coordinamento di giocatori sparsi in tutto il mondo che, nonostante numerose difficoltà, trolls e momenti di sconforto, sono riusciti in 15 giorni ad ottenere le 8 medaglie ed ad accedere alla Lega Pokémon.

    L’ideatore di Twitch Plays Pokémon ha già annunciato che la storia continuerà su un gioco Pokémon della seconda generazione, come evolverà la storia?

    (Immagine via web, credits to @bowersock)image

  2. Chicago's Magical Piano →

    Spontaneous interaction with the piano. Listen to him, play him, play with him…even pretend to play him!

  3. Simply Star Wars, simply the best.

  4. Come la copertina di un cd di musica. #spring

    Come la copertina di un cd di musica. #spring

  5. Ferrari P12 EC. The one- off #Ferrari made exclusively for Eric Clapton. #LaFerrari? B*tch please.

    Ferrari P12 EC. The one- off #Ferrari made exclusively for Eric Clapton. #LaFerrari? B*tch please.

  6. astratos:

Paris under snow  |  Clem

    astratos:

    Paris under snow  |  Clem

  7. Lady Red and Mister Blue, walking down the street. #Florence #Italy #walking #colours #focus #boulevard #nature #romantic

    Lady Red and Mister Blue, walking down the street. #Florence #Italy #walking #colours #focus #boulevard #nature #romantic

  8. arreeyem:

Hey guys. Sorry about the inactivity. With college and the fact that my computer isn’t working right, I just haven’t had the time. However, I will NEVER deny a request. So here’s Drakeon :P

    arreeyem:

    Hey guys. Sorry about the inactivity. With college and the fact that my computer isn’t working right, I just haven’t had the time. However, I will NEVER deny a request. So here’s Drakeon :P

  9. Principino, l’anno prossimo ti voglio vedere così! #Marchisio #Juventus #10 #DelPiero #ForzaJuve #storiadiungrandeamore #30sulcampo

    Principino, l’anno prossimo ti voglio vedere così! #Marchisio #Juventus #10 #DelPiero #ForzaJuve #storiadiungrandeamore #30sulcampo

  10. Il mio #2012 nei miei braccialetti: posti che ho visto, storie che ho ascoltato, persone che ho incontrato.

    Il mio #2012 nei miei braccialetti: posti che ho visto, storie che ho ascoltato, persone che ho incontrato.

  11. Buon 2013 a tutti! :)

    Buon 2013 a tutti! :)

  12. Grazie di cuore “vecchio” :)

    Grazie di cuore “vecchio” :)

  13. Essere leader – dedicato ad un amico che non c’è più

    Quando le persone se ne vanno mi viene da pensare a cosa mi hanno lasciato dentro, a cosa mi ha colpito di più di loro, a cosa è rimasto in me del tempo trascorso insieme.

    Con AS ho trascorso molte estati. Non dava mai un attimo di tregua a nessuno: c’era sempre qualcosa da fare, un posto da vedere o un’avventura da intraprendere insieme.

    Non ho mai capito veramente perché, ma lo seguivamo tutti ciecamente. AS mi ha insegnato che essere leader non significa avere la voce più alta degli altri o le braccia più forti. Essere leader è la sicurezza che trasmetti a chi ti sta intorno. Ed io ho sentito più volte quella sicurezza, quando mi ha insegnato ad andare in moto come quando mi ha fatto tenere la barca a vela per pochi metri.

    L’ho sempre visto come un “fratellone maggiore” piuttosto che come un “adulto”. Sempre pronto a sfidarci, sempre pronto a ricordarci che alla nostra età avremmo dovuto stracciarlo in ogni sport…e invece era sempre una lotta all’ultima goccia di sudore. Calcetto, tennis, pallavolo, corsa, bici, un’energia infinita ed una voglia di competizione insaziabile.

    "Sindaco", "podestà", "capo", io lo chiamavo "vecchio", perché sapevo che gli dava fastidio, ma lo dicevo in modo affettuoso.

    Ti ho sempre ammirato tanto Andrea, sei l’anima di tanti bei ricordi che porterò con me nel mio percorso. Grazie di cuore “vecchio”.

  14. A volte sono piccoli gesti che fanno la differenza.

Pakistani children in Karachi light candles to pay tribute to the shooting victims of Sandy Hook Elementary School, 15 Dec 12.
This will never be on the news. But how awesome of this picture to see some light.

    A volte sono piccoli gesti che fanno la differenza.

    Pakistani children in Karachi light candles to pay tribute to the shooting victims of Sandy Hook Elementary School, 15 Dec 12.

    This will never be on the news. But how awesome of this picture to see some light.

    (Fonte: wordsandbirdcages)

  15. #Champion #PokemonLeague #PokemonFireRed #Aerodactyl #Jolteon #Snorlax #Lapras #Exeggcutor #Charizard :)

    #Champion #PokemonLeague #PokemonFireRed #Aerodactyl #Jolteon #Snorlax #Lapras #Exeggcutor #Charizard :)